Cosmogonie

Annunci

Doppio appuntamento con Fuoriclassico2

unnamed-1unnamed-2

Fuoriclassico2

FUORICLASSICO 2017_DEPLIANT ESECUTIVO-2FUORICLASSICO 2017_DEPLIANT ESECUTIVO-1

Kohlhaas a Castel Capuano

baliani

Della corruzione degli antichi comparata a quella dei moderni

Lunedì 15 maggio ore 17,30

Museo Archeologico di Napoli – sala del Toro Farnese

Della corruzione degli antichi comparata a quella dei moderni 

Cicerone sostenne un’accusa memorabile contro il governatore Verre. Le orazioni d’accusa (le Verrine) sono un vertice insuperato di eloquenza e un documento impietoso della degenerazione del personale politico. Del tema, e delle sue implicazioni contemporanee, si occuperanno Luca Fezzi, professore di Storia Romana presso l’Università degli Studi di Padova, che ha ricostruito la vicenda delle Verrine in un libro avvincente, e Raffaele Cantone, presidente dell’ANAC (Autorità Nazionale Anticorruzione). 

Enzo Salomone leggerà estratti da Cicerone, Machiavelli, Guicciardini.

Introduce Aldo Sandulli.

Della corruzione

Doppio appuntamento con Fuoriclassico

Doppio appuntamento al MANN, Museo Archeologico Nazionale di Napoli, con la rassegna Fuoriclassico:

venerdì 7 aprile, ore 17:30

Scomposizioni: forme e miti dell’individuo moderno

Biagio De Giovanni, Francesco De Sanctis e Gennaro Carillo discutono con Remo Bodei

lunedì 10 aprile, ore 17:30

Il filosofo e il tiranno nella Repubblica di Platone

Ulderico Pomarici

Bodei

 

il filosofo e il tiranno

Le leggi dell’ospitalità

Giovedì 23 ore 17.30 

Museo archeologico di Napoli

Le leggi dell’ospitalità

Muri, flussi di migranti, il Mediterraneo trasformato in un cimitero marino, rimettono in questione un tema arcaico e classico: il codice dell’ospitalità, i nostri doveri verso lo xenos, lo straniero. Ne parlerà il massimo specialista in materia, il filosofo Umberto Curi, in un dialogo con il professor Gennaro Carillo.

le leggi dell'ospitalità

Vogliamo vivere

Mercoledì 22 ore 20.30

Cinema Astra

Proiezione del film Vogliamo vivere di E. Lubitsch

Introduce Giancarlo Alfano

Ingresso libero

Alla vigilia dell’ultima guerra mondiale una compagnia di artisti polacchi deve mettere in scena una commedia antinazista, ma gli eventi precipitano e Varsiavia è alla mercè del governatore tedesco. Gli artisti che hanno dovuto smettere di recitare hanno però costituito un attivo centro di resistenza e, grazie ai costumi che avevano pronti per la commedia, giocano una serie di belle agli oppressori.

Vogliamo vivere

Pharmakon – politica, scienza, magia

pharmakon-def

Nuovo appuntamento per il ciclo Fuoriclassico. La contemporaneità ambigua dell’antico.

Giovedì 9 marzo ore 18,00 al Museo archeologico di NapoliPharmakon. Politica, scienza, magia.

Pharmakon è parola tra le più ambigue del greco classico, perché denota sia il farmaco che guarisce sia il veleno. Di questa polisemia parleranno un farmacologo, Lucio Annunziato, e un chirurgo e storico della medicina, Gennaro Rispoli. Faranno da contrappunto le Faraualla, gruppo vocale salentino che mette in musica formule rituali di guarigione. 

Lucio Annunziato Professore Ordinario di Farmacologia Scuola di Medicina e Chirurgia presso l’Università di Napoli Federico II; Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Neuroscienze. Dal 1995 ad oggi è Direttore della Scuola di Specializzazione in Farmacologia, American Society for Pharmacology and Experimental Therapeutics (ASPET).

Gennaro Rispoli Specialista in chirurgia generale e chirurgia pediatrica. Primario chirurgo da circa vent’anni, è autore di oltre 150 pubblicazioni scientifiche. Dal 2004 dirige la Scuola nazionale ospedaliera di colonproctologia. Attualmente è direttore della Chirurgia generale dell’Ospedale Ascalesi e Direttore della Chirurgia generale e d’urgenza dell’Ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Inoltre Rispoli presiede l’Associazione Culturale per l’Arte e la Storia della medicina Il Faro di Ippocrate, per la quale ha curato varie mostre e pubblicazioni culturali sulla medicina antica.

Faraualla quartetto vocale è nato nel 1995. Dopo aver approfondito singolarmente lo studio e la pratica della vocalità in ambiti musicali differenti, le quattro cantanti hanno trovato un interesse comune nella ricerca sull’uso della voce come strumento, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diverse etnie e di periodi storici differenti. Le suggestioni di un percorso attraverso culture tanto lontane fra loro si fondono in una sintesi originale in cui emergono con forza le radici culturali del gruppo. La Puglia è presente nel “suono” che connota la formazione barese, negli strumenti che accompagnano l’esecuzione, nello stesso nome del gruppo.

FARAUALLA “OGNI MALE FORE” – YouTube

Fuoriclassico

mann-fuoriclassico_esecutivo-1

mann-fuoriclassico_esecutivo-2